Boutique Industry 4.0

Da Assemblaggio

"Com'è "4.0" il monitoraggio avanzato"

di Giorgia Stella

Miraitek nasce con l’ambizioso obiettivo di accompagnare le imprese nella trasformazione digitale dei processi produttivi. Spin-off del Politecnico di Milano, Miraitek trasferisce alle aziende i risultati delle ricerche del Manufacturing Group della School of Management del Politecnico di Milano. Miraitek raccoglie i dati di funzionamento degli impianti industriali anche grazie alla piattaforma web-based Mirai4Machine, pensata per il monitoraggio real time dei parametri di funzionamento degli impianti.

 

MIRAITEK monitoraggio linee di assemblaggio

 

Nata a marzo di quest’anno, Miraitek è uno spin-off del Politecnico di Milano dalle idee molto chiare, che fa della fusione di competenze tra il mondo dell’automazione di fabbrica e quello della ricerca la sua cifra distintiva.

“L’integrazione tecnologica di piattaforme per la raccolta e l’analisi dei dati permette alle imprese di migliorare e rendere più efficienti i propri processi produttivi, così come da obiettivi del programma Industria 4.0”, ci dice l’ingegner Ida Critelli, Product Manager di Miraitek. “Per questo abbiamo sviluppato una nostra piattaforma web-based, Mirai4Machine”.

 

La piattaforma per la raccolta dati e il monitoraggio remoto Mirai4Machine

 

Strumenti per OEM e utilizzatori finali

La piattaforma Mirai4Machine è progettata per consentire il monitoraggio degli impianti di produzione in modo scalabile: dall’analisi della singola stazione di produzione a quello di macchina, linea e impianto produttivo, Mirai4Machine offre una visione aggregata del funzionamento dello stabilimento. Le informazioni relative allo stato di funzionamento delle macchine sono disponibili su device fissi, mobili e wearable.

Si tratta di strumenti rivolti non soltanto agli OEM – che possono verificare in tempo reale il funzionamento del prodotto – ma anche all’utilizzatore della macchina, che può monitorare l’efficienza del reparto produttivo, anticipando interventi di manutenzione e riducendo drasticamente guasti e fermi macchina. La piattaforma è inoltre in grado di offrire indicazioni in tempo reale sui consumi elettrici e pneumatici di un impianto.

Individuare criticità e migliorie per rendere le fabbriche più efficienti

“Vogliamo supportare le aziende anche nel processo di miglioramento delle prestazioni produttive: grazie alle competenze di ingegneria industriale che ci contraddistinguono, leggiamo e analizziamo i dati raccolti dall’impianto produttivo e li elaboriamo criticamente per migliorarne le prestazioni. La nostra intenzione è quella di individuare criticità e migliorie per rendere le fabbriche più efficienti, flessibili e quindi competitive; la raccolta dei dati è il mezzo per riuscire a ottimizzare la fabbrica”, continua Ida Critelli. “Lo strumento può essere la nostra piattaforma, ma non necessariamente: abbiamo, infatti, sottoscritto alcune partnership con altri integratori tecnologici dotati della propria soluzione. Sempre con l’obiettivo di aumentare l’efficienza produttiva, si può intervenire anche su un parco macchine già esistente e perfino datato, procedendo per gradi e cercando di integrare, laddove possibile, delle funzionalità di monitoraggio di base”.